fbpx

Blog Details

  • Home
  • Server – Progettazione e gestione di server aziendali
server-tower-svc

Server

Progettazione e gestione di server aziendali

Indice contenuti:

Che cos’è un server

Sistema client server

Caratteristiche di un client

Caratteristiche di un server

I principali tipi di server

Esempi pratici

Conclusioni

CHE COS’E’ UN SERVER

Ne sono certo, hai già sentito parlare di server, ma continui a chiederti che diavolo siano esattamente?

La verità è che se non sei un sistemista, il come viene realizzato un server non è di grande importanza per te, piuttosto cercherò di farti capire il cosa sia, visto che ne usi a decine tutti i giorni senza saperlo.

Partiamo dalla definizione:

Un server è un Computer che eroga servizi ad altri Computer della rete detti Client.

I computer della rete (i client) fanno delle richieste verso i server, che a loro volta inviano la risposta.

Faccio subito un esempio:

Il tuo PC come fa a sapere che ore sono? Lo chiede ad un server del tempo (Time Server).

Ora, io al tuo posto inizierei a farmi mille domande, del tipo: come fa a chiederglielo? E il server che ne sa che ora sono?!

Per ora limitati a capire che un server è un computer configurato in maniera tale da poter erogare un servizio affidabile ai client, ad esempio, l’ora esatta.

SISTEMA CLIENT SERVER

Siccome i sistemi client/server sono alla base praticamente di tutto il mondo informatico attuale, vale la pena approfondire l’argomento.

Definizione:

Un sistema informatico client/server è caratterizzato da computer (detti client) che usufruiscono di determinati servizi erogati da altri computer (detti server) in cui le richieste e risposte vengono trasferite attraverso una rete dati informatica.

client-server

Chi utilizza i servizi dei server non deve preoccuparsi di come sia fatto il server, dove sia il server, chi l’ha fatto o chi lo gestisce, al client basta sapere come fargli una domanda e ricevere la risposta.

Grazie a questa architettura, che ovviamente per poter funzionare necessità di centinaia di complessi protocolli, software e hardware specifici, i vari oggetti all’interno di una rete possono scambiarsi informazioni e servizi.

CARATTERISTICHE DI UN CLIENT

Nella maggior parte dei casi il client è un normalissimo computer che per svolgere gran parte dei servizi e funzioni che utilizzi tutti i giorni, ha bisogno di chiedere un sacco di cose a un sacco di server, il tutto senza che tu neppure te ne accorga. Lo stesso avviene con il tuo cellulare o la tua Smart TV.

Prova a scollegare il tuo PC dalla rete, impedendogli quindi di inviare tutte le sue richieste ai vari server, ti accorgerai che puoi far ben poco di quello che sei solito fare; senza contare che sarai sommerso da messaggi di errore.

Oppure disconnetti il Cellulare da internet e prova ad usare le tue applicazioni, scommetto che più della metà non funziona.

Come ti ho detto, l’architettura client/server è alla base di quasi tutte le moderne applicazioni informatiche, togliendo la rete, si fa cadere il collegamento che consente lo scambio di richieste tra client e server e quindi, molto semplicemente non va più niente! J

CARATTERISTICHE DI UN SERVER

Ok, è vero, ho detto che un server è un normale computer che eroga un servizio: ho mentito!

Anche se dal punto di vista teorico può essere così, un server spesso ha caratteristiche fisiche e funzionali diverse dal tuo Computer di casa.

I server ad esempio:

  • Devono essere sempre accesi
  • Devono continuare a funzionare anche in presenza di guasti
  • Devono essere affidabili e inoltrare le risposte in sicurezza
  • Devono essere performanti e sostenere un gran numero di richieste contemporaneamente
server-tower

Per poter rispondere ai requisiti sopra, i server sono spesso realizzati tramite computer decisamente più potenti del tuo PC di casa, con formati idonei a essere collocati in armadi dedicati, con a bordo sistemi di tolleranza ai guasti, alimentati da gruppi di continuità o generatori che anche in caso di blackout consentono ai server di continuare a svolgere il loro mestiere di servitori dei client.

server-rack

I PRINCIPALI TIPI DI SERVER

Analizziamo i principali tipi di server che svolgono funzioni fondamentali per il normale svolgimento delle attività quotidiane, sia in azienda che a casa.

Ne vediamo 4, ma ce ne sono centinaia.

SERVER DI FILE

Un file server è un computer configurato per consentire ai client l’accesso a file e cartelle condivise all’interno della rete.

Tale accesso è spesso regolato da permessi utente, dove, in funzione del client che presenta la richiesta (autenticazione), concede o meno determinati privilegi, ad esempio in lettura o scrittura.

SERVER APPLICATIVO

Un application server è un computer configurato per elaborare i dati di una determinata applicazione.

I client hanno installata la parte di interfaccia utente, la quale, invia ogni richiesta al server applicativo.

SERVER WEB

Un web server è un computer configurato per erogare servizi web, come i siti web, tramite la rete locale o Internet.

SERVER DI POSTA

Un server di posta o mail server è un computer con a bordo tutti i servizi necessari per consentire ai client di inviare e ricevere posta elettronica.

Ce ne sono molti altri, ma come detto inizialmente, a te interessa la funzionalità che un determinato server ti offre, non la parte tecnica.

Preferisco quindi farti capire come i server fanno parte della tua vita quotidiana riportandoti un po’ di esempi e casi pratici.

Vedrai che ti sarà tutto finalmente un po’ più chiaro.

ESEMPI PRATICI

Esempio 1.

In azienda, ti è stato detto di lavorare sulla cartella nel server;

Di fatto, i file e le cartelle che usi per lavorare si trovano in una cartella a cui accedete tutti.

In questo modo puoi condividere le informazioni con i tuoi colleghi; hai tuttavia accesso solo a determinate cartelle, il resto non lo vedi.

Spiegazione esempio 1

La cartella condivisa in questione, è sicuramente un servizio offerto da un file server.

Questo è il caso tipico in cui anche un normale PC può assumere il ruolo di server, infatti a volte queste cartelle sono condivise da altri computer “normali” della rete.

Questa soluzione è utile solo in piccole realtà, come tra due PC di casa, può funzionare, ma non è la strada giusta.

Molto meglio invece che da qualche parte in azienda (nella sala server? nello sgabuzzino?), esista un file server sempre accesso, con i requisiti che lo rendono affidabile, configurato per fare questo servizio di condivisione.

Esempio 2

In azienda utilizzi un gestionale per registrare le varie attività quotidiane, creare preventivi o emettere fatture. Lo usi e basta, senza farti troppe domande.

Spiegazione esempio 2

A meno che il programma sia installato SOLO sul tuo PC e quindi lo usi solo te, quello che dietro le quinte succede è questo.

Sul tuo PC è installata l’applicazione utente, detta anche front end; questa ti consente di utilizzare tutte le bellissime funzioni del gestionale.

Dal momento che apri il programma, questo avvia una comunicazione con il server applicativo dove trova tutti i dati, come la lista degli ordini, dei clienti, dei fornitori e risponde al tuo front end in funzione delle attività che intendi fare.

Se scolleghi il tuo PC dalla rete, il gestionale molto probabilmente non si aprirà neanche, mostrando qualche messaggio di errore che non riesce a trovare qualche risorsa che gli serve per partire.

Esempio 3

Ogni giorno visiti decine di siti web, a casa e in ufficio, dal cellulare o dal tablet, ma ti sei mai chiesto come fanno tutte la pagine che vedi ad arrivare belle pronte sul tuo schermo?

Spiegazione esempio 3

Quando vuoi visualizzare un sito web, ad esempio www.siliconvalleycomputer.it, di fatto stai chiedendo al tuo programma per navigare (Chrome, Firefox, Internet Explorer) di andare a recuperare all’interno di Internet le pagine che corrispondo a quell’indirizzo.

Il tuo Browser (così si chiama il programma per navigare) si attiva immediatamente per accontentarti, e indovina un po’, inizia a chiedere a dei server (server DNS) dove può reperire le pagine che hai chiesto (server WEB).

Se tutto va nel verso giusto, la richiesta arriva quindi al server web dove noi abbiamo deciso di rendere disponibile il nostro sito, il quale risponde al tuo browser inviandogli, tramite la rete Internet, le pagine del sito web che finalmente vedrai materializzarsi sul tuo monitor.

Questo è quello che accade quando il tuo Browser sta “pensando” dopo che clicchi su un collegamento.

Come vedi, anche in questo caso, l’architettura client/server consente di farti vedere il sito web della Silicon Valley Computer: il client sei tu, il server è il nostro server web.

Esempio 4

Invii e leggi quotidianamente messaggi di posta elettronica più o meno importanti, ormai sono parte integrante della tua comunicazione digitale.

Spiegazione esempio 4

Qua andiamo un po’ sul difficile, ma proverò a semplificare al massimo la spiegazione.

Analizziamo prima cosa accade quando leggi o meglio scarichi la posta elettronica.

Apri il tuo programma di posta (client di posta), come Outlook o Thunderbird, e clicchi sul tasto RICEVI.

Il tuo PC deve chiedere a un server (sempre il server DNS di prima) dove può andare a scaricare la tua posta elettronica (il server mail), ottenuta questa informazione inizia a dialogare con esso, chiedendo il permesso di scaricare i nuovi messaggi, che magicamente inizieranno ad arrivarti nella posta in arrivo.

Quando invece vuoi inviare un messaggio, prepari la tua mail e clicchi il tasto INVIA.

Il tuo PC deve chiedere al server DNS dove recapitare quel messaggio, ovvero l’indirizzo del server di posta del destinatario, per poi inviarlo tramite la rete Internet.

Se tutto va nel verso giusto il tuo messaggio finirà nella casella postale del server di posta della persona a cui stai inviando la mail.

CONCLUSIONI

Non è facile per chi non è addetto ai lavori, comprendere i meccanismi che consentono di funzionare a gran parte dei servizi che ogni giorno utilizziamo, a casa come al lavoro; questo articolo non ha assolutamente la pretesa di spiegarli.

La mia intenzione è farti capire che dietro a una funzionalità, come può essere la navigazione di siti web, o l’utilizzo della posta elettronica, ci sono dei server che fanno il “lavoro sporco” in maniera del tutto trasparente all’utente finale, e ci sono altrettanti addetti ai lavori invece, che hanno il compito di progettare e gestire questi server.

Per approfondire visita il nostro servizio: reti e server

Lascia un commento

avatar